Un token è una unità di valore, emesso da una start-up tech o cripto, inteso come un pezzo dell'ecosistema della loro piattaforma tecnologica o progetto. I token sono supportati dalle catene di blocchi/>. Sono solo fisicamente presenti in forma di voci del registro di sistema nella detta catena di blocchi. Inizialmente, la maggior parte dei token erano stati basati sul protocollo ERC20 da Ethereum. I token sono diversi da bitcoin e altcoins nel senso che non sono estratti dai loro proprietari, né principalmente sono pensati per essere negoziati (anche se possono essere scambiati se la società che li ha emessi acquista abbastanza valore agli occhi del pubblico), ma per essere venduti per moneta legale o la criptovaluta per finanziare il progetto di start-up tech.

Indice

Utilizzo dei tokenModifica

I token possono essere utilizzati in alcuni casi:

  • All'interno delle applicazioni: gli utenti delle applicazioni acquistano la valuta interna per pagare beni e servizi all'interno della catena di blocchi.
  • Per i prestiti: i Token consentono di investire moneta legale (“fisica”) in progetti di criptovaluta con elevati indici di liquidità. Secondo il principio di redditività tali token assomigliano a obbligazioni a prestito; essi possono essere utilizzati come strumento per le transazioni finanziarie, allo stesso tempo garantiscono un reddito fisso, dopo un certo periodo di tempo.
  • Per l'Offerta Iniziale di Moneta (ICO): l'Offerta Iniziale di Moneta è una via di finanziamento dei progetti di cripto valute. L'emissione di token permette a qualsiasi persona di investire i fondi in qualsiasi progetto di start-up con la garanzia di ottenere una quota dell'utile o una commissione per le transazioni di tutte le quantità di crypto valuta che circolano all'interno dell'intero sistema di pagamento. A differenza delle tradizionali Offerte Pubbliche Iniziali (IPO), la proprietà dello stock della catena di blocchi non conferisce a una persona il diritto di gestire la società (a meno che questo non sia stato discusso specificatamente).

Valore dei tokenModifica

Il valore finanziario dei token è determinato dal loro valore corrente di mercato, che a sua volta dipende dal livello di fiducia dell'utente nel progetto: di solito le startup che iniziano un'Offerta Iniziale di moneta nella fase iniziale sono garantite solo da un'idea di business e una squadra.

Utility tokenModifica

Gli utility token sono questo tipo di gettoni che consentono loro proprietario l'acquisto di diversi servizi e degli elementi di servizio. Gli utility token sono utilizzati per il finanziamento di progetti di infrastrutture comuni che non hanno potuto ricevere tali finanziamenti in precedenza.

Security tokenModifica

I security (“investiment”) token sono quel tipo di token che danno al loro titolare il diritto di realizzare i suo interessi di investimento. Può essere il diritto di partecipare a una persona giuridica, al capitale, al profitto, allo status di creditore o di prestatore.

Che cosa differenzia utility token e security token?Modifica

Il 25 luglio del 2017 la Commissione per i Titoli e gli Scambi USA (SEC) ha dato la sua valutazione ufficiale riguardo le Offerte Iniziali di Moneta. Secondo il regolatore, dovrebbero essere applicate per ai token le regole che valgono per le comuni azioni di società, quando iniziano uno scambio. Ciò significa che tutti gli emittenti sono soggetti a registrazione per essere in grado di emettere i loro titoli virtuali.

C'è l'Howey Test” [1] norma creata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti per stabilire se determinate operazioni possono essere qualificate come attività di investimento. La risposta è affermativa nel caso in cui si è determinato che l'investimento è stato fatto in una joint venture, mentre la ricezione di un profitto è previsto principalmente come risultato dell'attività di un'altra persona.

Gli utility token che sono dati da una start-up al suo cliente con il fine di finanziare i futuri acquisti del cliente non sono utilizzati come titoli (security token) poiché il loro obiettivo primario è quello di rendere il processo di acquisto più facile e non di trarne profitto. Lo status giuridico di utility e security token non è stato ancora determinato nella legislazione russa.

L'emissione di user tokensModifica

I token virtuali come strumento di crowdfunding sono stati originariamente creati per fornire un'opportunità di emettere i propri token a tutti gli utenti di reti di catena di blocchi.

Piattaforme per l'emissione di user tokenModifica

La prima piattaforma utilizzata per l'emissione di user token è stata la piattaforma di Ethereum. Si tratta di un decentralizzato macchina virtuale, la cui attività è basata su smart contract utilizzando metodo Proof-of-work (PoW).

Gli utenti possono inoltre emettere i loro token usando piattaforme di criptovalute come Piattaforma Waves, NEM, Nxt e EOS. Tutti hanno i loro pro e i contro, ma, in generale, tutti sono strumenti comprovati per l'emissione di token dell'utente.


Rischi per gli utenti che emettono tokenModifica

Poiché gli strumenti per l'Offerta Iniziale di Moneta non sono ancora completamente regolamentati, le persone che acquistano i token prendono molti rischi, in quanto nella maggior parte dei casi essi sono garantiti solo da una appetibile idea di business e di profitto potenziale.

Tuttavia l'emissione della sicurezza delle risorse finanziarie di una cripto valuta riguarda l'emittente stesso. Il più chiaro esempio è il seguente – la storia del fondo di capitale di rischio di the Dao, che è stato istituito all'inizio del 2016 ed è stato chiuso prima della fine dell'anno.

The Dao stava raccogliendo fondi vendendo i propri token come parte del suo progetto di crowdfunding. Come risultato è riuscita a raccogliere fondi della criptovaluta fino a U.S. $152 milioni di euro. Dopo l'Offerta Iniziale di Moneta gli hacker hanno rubato circa un terzo di tutte le risorse finanziari del fondo. Sebbene le sanzioni non saranno applicate ai proprietari del fondo, il precedente ha provocato la decisione della Commissione per i Titoli e gli Scambi di prendere in considerazione i token emessi dal fondo come titoli e di conseguenza tutte le operazioni con essi devono essere oggetto di registrazione.

Prospettive e previsioniModifica

Dopo la decisione presa dalla Commissione per i Titoli e gli Scambi USA molti cambiavalute americani ha cominciato a limitare l'acquisto di alcuni tipi di token per i loro utenti che possono presentare un certo rischio, alla luce delle nuove norme di legge.

A questo proposito, gli esperti consigliano ai non residenti americani di emettere utility token, senza coinvolgere security token, se possibile. In caso contrario, commerciare con cambiavalute americani, che rientreranno automaticamente all'interno della giurisdizione degli USA, potrebbe causare effetti indesiderati.

L'emissione di security token deve essere associato con la registrazione ufficiale e l'esecuzione di tutti i requisiti normativi USA per la sicurezza e la cooperazione giudiziaria con gli investitori americani nell'area delle tecnologie relative alla catena di blocchi.


Vedi ancheModifica

Leggi in un'altra lingua